Il Ringraziamento

PADRE MIO TI RINGRAZIO

PER IL MIO BENESSERE

CHE COLMA TUTTO IL MIO ESSERE

POCO DOPO TORNO A FAR MALE

MI IMMEDESIMO IN UN ANIMALE CHE VA

SENZA SAPERE CHE

LA SUA CORSA VALE IL SUO PREMIO

PARE CHE IL GIARDIN FIORITO

CONSERVI COSE CHE

LASCIAN TUTTI NOI PERPLESSI

IL SEGRETO SIAMO NOI STESSI

RIDI SOFFRI PIANGI CANTI

LA TUA MORTE I TUOI SPAVENTI

SONO TANTI I TUOI DUBBI

SONO TANTE LE PAROLE

CHE IMPEDISCONO LA GLORIA

IL NOSTRO COMPITO E' PARLARE

 

CANTALA LA TUA VERITA'

QUESTA DOPO SARA' LA TUA LIBERTA'

 

BRIVIDI E PALLORE IMPROVVISO

RESTANO SUL TUO VISO INDIFESO

CHE NON DESTA LODA QUASI MAI

ALL'AUTORE DEI SUOI GUAI

CHE NON DESTA LODE MAI

NON CAMBIARE NON CAMBIARE

LA SOLUZIONE E' NON PENSARE

ECCO LA TUA VIA E' SPIANATA

DALLA TUA CORSA AFFANNATA

NON CAMBIARE NON CAMBIARE

IL NOSTRO COMPITO E' PARLARE

 

CANTALA LA TUA VERITA'

QUESTA DOPO SARA' LA TUA LIBERTA'

Venti Immobili

VENTI IMMOBILI

SILENZI OCEANICI

LA PACE CIRCONDA IL RECINTO

UN RAGGIO DI SOLE SCALDA IL CREATO

NON ENTRO IN QUEL SELCIATO

OSSERVO E MI SENTO VIVO

SENZA DOVER MIETERE INGENUI BAGLIORI

DENTRO LA MENTE LA SCATOLA DEI MIEI COLORI

INSEGUIMI

SALTA GLI OSTACOLI CON FIEREZZA

DEL TUO PERDERTI CURA PER ME

RIMANE UNA CAREZZA

SPIRITO LUCENTE NON TI VEDO

MA TI RICONOSCO IN MEZZO ALLA GENTE

SE N'E' ANDATO VIA TROPPO PRESTO

RITORNERA' IO LO SO' IO LO ASPETTO

UN CIRCO CON LE GABBIE APERTE

INIZIA LA DANZA DEL DIO SERPENTE

 

SU SPONDE SI POSANO VENTI IMMOBILI

IL MARE ATTRAVERSANO CORPI VIVIDI

FRAMMENTI D'OSSIGENO ARIA STERILE

PIANETA DI IDROGENO SPAZIO ED ETERE

MILIONI DI UOMINI VENTI IMMOBILI

DITTATORI LIBERI MENTI ABILI

MISCUGLIO DI AVIDITA' GESTI SOLITI

SCHIAVI DELL'UMANITA'

 

HAI VISTO VOLARE ALTO LA GIOSTRA

L’HAI AMATA E’ PER QUESTO L’HAI OFFESA

EFFIMERA SETE APOTROPAICA RESA

TUTTI ABBIAMO COLPA

SCAPPANDO DAL RECINTO

PROIETTATI IN UN INFINITO LABIRINTO

E' UNA SACCENTE PROPENSIONE INCONSCIA

CHE CI DONA INCONSAPEVOLMENTE

 

SU SPONDE SI POSANO VENTI IMMOBILI

IL MARE ATTRAVERSANO CORPI VIVIDI

FRAMMENTI D'OSSIGENO ARIA STERILE

PIANETA DI IDROGENO SPAZIO ED ETERE

MILIONI DI UOMINI VENTI IMMOBILI

DITTATORI LIBERI MENTI ABILI

MISCUGLIO DI AVIDITA' GESTI SOLITI

SCHIAVI DELL'UMANITA'

Ghiaccio Acciaio

SI LACRIME

CHE SI SCIOLGONO SOLTANTO

CON L'AIUTO DEL RIMPIANTO

CRESCONO

I BAMBINI MORTI A SCUOLA

CHE SVILUPPAN LA MEMORIA

DACCI UN TAGLIO POI

DI GIOCARE A FARTI MALE

PER POI VOMITARE SANGUE

TANTO LASCERAI

LA TUA MASCHERA DI SALE

IN UN TORBIDO FONDALE

CREDIMI FRATELLO CREDIMI

LA PROMESSA LA MANTIENE

CHI CONOSCE LE SUE PENE

PENSACI SOLAMENTE PENSACI

 

GHIACCIO ACCIAIO

 

CONTRO CHI

CONTRO CHI SI SCHIERA IL VENTO

SE TU SEI UGUALE IN QUESTO MOMENTO

LA REALTA' LA NOVITA'

SEMBRAN COSE SIMILI CHE VAGABONDANDO

CREAN UNA GIORNATA IN PIU' DI UN UMILE AL MONDO

DACCI UN TAGLIO POI

DI GIOCARE A FARTI MALE

PER POI VOMITARE SANGUE

TANTO LASCERAI

LA TUA MASCHERA DI SALE

IN UN TORBIDO FONDALE

CREDIMI SOLAMENTE CREDIMI

 

GHIACCIO ACCIAIO

Notte Luce

SOFFERENZA PERSONALE

TUTTO QUELLO CHE RIMANE

SANTA IDEA DI LASCIARE

QUESTA VITA PER POI ANDARE

 

NOTTE LUCE NOTTE LUCE

IO LA NOTTE LA GIUDICO

MENTRE IL GIORNO

FINGE ORMAI

NOTTE LUCE NOTTE LUCE

QUEST'ESSENZA DI BUIO IN ME

SUI MARCIAPIEDI SCIAGURE LIBERE

OCCHI SPENTI NON GUARDAN PIU'

LA REALTA' DEL NOSTRO MONDO

SOPRA I PALI DEL PECCATO

SI RADUNAN SPIRITI

CHE INGEGNOSI E ABILI

SCRUTAN LE PERSONE

LORO VINCITE PERDITE

NOTTE LUCE NOTTE LUCE

 

INGANNATO E' COLUI CHE VIVE

NORMALMENTE SENZA PIU' AVERE

QUEL BISOGNO CHE TI OPPRESSA

ESORTANDOTI A GIOIRE

VORREI RIUSCIRE A CADERE IN UN SOGNO

E POTER RIMANERE IBERNATO

 

TREMA IL PILOTA DELLA MIA CARCASSA

 

PALLIDA LUNA ILLUMINA

OMBRE DI VOLTI IMMOBILI

TRASMETTITORI SI ATTIVANO

DATI VISIVI SCINTILLANO

SGUARDI ATTRATTI DI ESSENZE VUOTE

FOLLEGGIANO TRA LE VIE

LE MATRICI PROIETTANO GESTI CONSUETI

E NON CAMBIANO LA PROSPETTIVA IN CODICE

NOTTE LUCE NOTTE LUCE

 

QUESTA FIAMMA CREATA DA NOI

LASCIA SPAZIO AI NOSTRI LIMITI

ZONE D'OMBRA VIVIDE CHE OCCUPAN

LA NOTTE SGOMBRA SALUBRE

MENTRE TU DELUSO E AFFRANTO RIFLETTI

NOTTE LUCE NOTTE LUCE

 

TU PROVA A SEGUIR ME

SCOPRIRAI NOTTE LUCE

QUESTA ESSENZA DI NOSTALGIA

CHE INFINITA GALLERIA

SPEGNE IL GIORNO IN ENERGIA

Libero Arbitrio

CENTRO DI GRAVITA' INSANA E PERMANENTE

FINCHE' LO SPIRITO VA E INSEGUE LA MIA MENTE

IN QUESTI GIORNI NON RIESCI A VEDERE NIENTE

VOLO ALTO VOLO BASSO VOLO SEMPRE

INSISTENTE TRASPARENTE

GENI CORRISPONDONO A PORZIONI DI SAPIENZA

CIRCONDATI DA RIFIUTI E INTOLLERANZA

IL NOSTRO MONDO E' UN FOTOGRAMMA UNA SEQUENZA

CROMOSOMA STRUTTURALE UNITA' IN CUI IL DNA

CI NASCONDE VERITA' E INFORMAZIONI

CHE SVANISCONO IN CHIMICHE OSSESSIONI

 

 

LIBERO ARBITRIO

PARTE GRIGIA D'UN SOGNO SBIADITO

TROPPE VOLTE HO LASCIATO SAZIARE

IL MIO INGORDO E VILE ANIMALE

LIBERO ARBITRIO

ITALIANO FLUENTE E FORBITO

SENZA META MI LASCIO TENTARE

DALL'ORGOGLIO IL MIO ALVEARE

 

SALTO FUORI

CIRCONDATO DA SILENZI IRREALI

APRO E CHIUDO LA TUA PORTA LE MIE ALI

IN UN DESERTO DI STATISTICHE OSSESSIONI

STRATOSFERA VIVA E PIENA D'EMOZIONI

E' UN CORTO CIRCUITO DI SCHEMI

ED E' PER QUESTO CHE ORA TU TREMI

LA MIA SOLITA FAME HA NUTRITO

IL TUO ODIO IL TUO VERO ATTRITO

SENZA UN RIMPIANTO

MI NASCONDO COME LUCE IN UN LAMPO

SOPPORTANDO IL PESO DI UN'ATTESA VANA

FINGO SOLO DENTRO IL BUIO DI UNA TANA

 

 

LIBERO ARBITRIO

PARTE GRIGIA D'UN SOGNO SBIADITO

TROPPE VOLTE HO LASCIATO SAZIARE

IL MIO INGORDO E VILE ANIMALE

LIBERO ARBITRIO

ITALIANO FLUENTE E FORBITO

SENZA META MI LASCIO TENTARE

DALL'ORGOGLIO IL MIO ALVEARE

Madre Tubo

RUGGINE IL COLORE DELLA MIA ETA'

ILLUMINA QUESTA MIA GENIALE FOLLIA

LENTAMENTE COME FIORI CRESCONO

LE MIE IDEE COME CARNE MUOIONO

MADRE TUBO IN TE V'E' RIFUGIO

DESTINAZIONE GRANDE CASA ETERNA

RIMANGONO VICOLI BUI MENTRE

AL DI FUORI CONDIZIONE DEL VIVERE SENZA PENSIERO

MADRE TUBO IN TE V'E' RIFUGIO

DESTINAZIONE GRANDE CASA ETERNA

SALTO FUORI IMPROVVISAMENTE

ED OSSERVO SEMPRE PIU' GENTE

LORO PENSIERI LORO STATI D'ANIMO

SIMILI AD ANIMALI

CHE VANNO E NON SANNO

DEI LORO PIANTI

CHE VANNO E NON SANNO

DEL LORO VAGARE

CHE VANNO E NON SANNO

DEI LORO PIANTI

CHE VANNO E NON SANNO

DEL LORO PASSATO

Ombre di Polvere

SEGUI LA FILA MANTIENI L'ORDINE

CAMMINA SEMPRE BENE ERETTO CON LA SCHIENA

AMA IL TUO PROSSIMO AMA TE STESSO

NON COMMETTERE ATTI IMPURI DAGLI UN SENSO

SEPOLTA RESTA LA TUA DIGNITA'

SE NON CONOSCI NUOVE REGOLE DEL GIOCO

IN QUALCHE CIELO NUDA VAGHERA'

TEMENDO LAMPI BRUTTO TEMPO IL TERREMOTO

CON QUALE ISTINTO VIVI IL GIORNO?

CON QUALE VINO INNAFFI IL PIANTO?

UNA LACRIMA ASCIUTTA PESA SEMPRE DI PIU'

RISPETTO AD UN SANGUINARE LENTO E PROFONDO

CHE COSA CERCHI DI OTTENERE?

SE HAI SOLO SETE DI POTERE

COME UN BAMBIMO CHE NON SA

EPPURE ESPRIME LA VERITA' IN UN GIOCO IL SUO DISPIACERE

 

E' UN MOMENTO SENZA NESSUNA ETA

SENZA CREDERCI CI SI ABITUERA'

E' RIMASTO SOLO ODIO E SLEALTA'

UN VENTO GELIDO CI RIPORTERA'

ROTSCHILD!

FONDATORE DEL LUCRO DEL TUTTO DEL LUTTO DEL MARCIO DEL BRUTTO

ADAM WEISHAUPT!

UN GESUITA SPIETATO CHE ILLUMINA E RISCHIA IL SUO COMPITO RESTART

FAMMI SPAZIO CHE NON RIESCO

AD ESPRIMERMI IN UN GESTO

TUTTO CIO' CHE E' RIMASTO TUTTO CIO' CHE E' CONCESSO

UNA LASTRA DI GHIACCIO UN BISOGNO REPRESSO

CON QUALE ISTINTO VIVI IL GIORNO?

CON QUALE VINO INNAFFI IL PIANTO?

CON QUALE ARMA TI DIFENDI?

CON QUALE INVECE POI TI ARRENDI?

IL TUO DOMINIO SULLA TERRA

RAGGIO DI SOLE NELLA SERRA

SIAMO SCALDATI DA PAROLE FILTRATE

TUTTI I NOSTRI IDEALI SONO ALI TARPATE

E' UN MOMENTO SENZA NESSUNA ETA

SENZA CREDERCI CI SI ABITUERA'

E' RIMASTO SOLO ODIO E SLEALTA'

UN VENTO GELIDO CI RIPORTERA

GIA' SI AVVICINA L'ORA DELLA VERITA'

UN CUORE MITE CHE ODIA IL NULLA E IL GELIDO

SENTENZE LAMPO TRATTATI ILLEGGIBILI

ECONOMISTI NASCOSTI IN SOMMERGIBILI

QUALE NOTIZIA TI DISSUADE?

QUALE COMPLOTTO TI PERVADE?

OLIGARCHIA E SEGRETO DI POTERE

PRENDO E PERDO IL CONTROLLO E MI METTO A SEDERE

E' UN MOMENTO SENZA NESSUNA ETA

SENZA CREDERCI CI SI ABITUERA'

E' RIMASTO SOLO ODIO E SLEALTA'

UN VENTO GELIDO CI RIPORTERA'

 

Libero Arbitrio